SECONDA PUNTATA

RIGUARDA LA SECONDA PUNTATA

 

FANTASTICO 1981

Fantastico fu un programma d’intrattenimento del sabato sera di Rai uno prodotto dal 1979 al 1991, abbinato alla lotteria di capodanno. La trasmissione rappresentò il ritorno della Lotteria Italia al sabato sera: infatti, dal 1973, il programma abbinato ai premi, Canzonissima, era stato collocato alla domenica pomeriggio per il calo d’ascolti e il gradimento della fascia pomeridiana domenicale; la lotteria riprese la collocazione abituale del sabato sera e Fantastico fu il varietà ideale realizzato dal suo deus ex machina, ossia Enzo Trapani.

KUM KUM

Kum Kum è un bimbo che vive le sue giornate in un’età della pietra insolitamente verosimile e l’unica “licenza artistica” è costituita da un gigantesco e mansueto brontosauro con cui giocano i bimbi del villaggio durante il tempo libero. Infatti anche nella preistoria i bambini devono andare  a scuola: Insieme al suo gruppo di amichetti il piccolo Kum Kum scopre il mondo, nella speranza di diventare un grande cacciatore come il suo papà.

ARNOLD

La serie narra le storie di due fratelli afroamericani, Arnold e Willis Jackson, che vengono adottati da un ricco uomo d’affari, Philip Drummond, che cosi facendo li toglie dalla miseria di Harem e li porta a vivere nella ricchezza di Manhattan, Questa era stata infatti l’ultima volontà della madre dei due ragazzim governante del sig. Drummond, poco prima di morire. Su questo filone si alterneranno negli anni diverse situazioni, sia comiche che drammatiche, rendendo questa sitcom un successo a livello internazionale per tanti anni.

BIM BUM BAM

Bim Bum Bam andò in onda la prima volta il 4 luglio 1982 alle ore 17, come semplice contenitore di cartoni animati senza conduzione. Poco tempo dopo arrivarono i tre conduttori: Sandro Fedele, Marina Morra e Paolo Bonolis, tutti provenienti da “3,2,1…contatto!”; indossavano delle tute grigie con piccole scritte colorate sul petto. Uan è stato il pupazzo storico della trasmissione. Il nome è l’italianizzazione di One, Uno in lingua inglese, ed era animato dal Gruppo 80 con la voce di Giancarlo Muratori. La voce fuoricampo del signor Brandolin, impersonata dallo stesso doppiatore di Uan, sgridava ripetutamente Bonolis in modo autoritario, ma scherzoso. Negli anni 80 molte sigle della trasmissione furono girate nel parco divertimenti di Gardaland.

REMI’

Remì, piccolo bambino che abita nella provincia francese, si trova improvvisamente in una brutta situazione, quando suo padre, rimasto invalido per un infortunio sul lavoro, per racimolare un po’ di soldi decide di venderlo a un suonatore ambulante rivelandogli anche di non essere il suo vero genitore, ma di averlo trovato neonato, fuori da una chiesa. Il suonatore che ha comprato Remì è Vitali, un emigrante che costringe il piccolo a girare con lui per la Francia, facendogli suonare l’arpa nel corso di spettacoli musicali organizzati nekke fiere e nei mercati: con loro ci sono anche una scimmiotta e i tre cani ammaestrati Capi, Zerbino e Dolce. Dopo tante lacrime e sventure, la storia di Remì finisce bene e Remì tornerà tra le braccia della signora Milligan.

MAZINGA

La storia narra di un enorme robot costruito dall’anziano scienziato Juzo Kabuto e lasciato in eredità, alla sua morte, al nipote adolescente Ryo. Compito dell’automa sarebbe  stato quello di contrastare i piani del dottor Inferno. Alto circa 20 metri, costruito in una speciale lega detta Z e dotato di armamenti nucleari, Mazinga riuscì a respingere tutti gli assalti dei mostri meccanici del pure geniale Hell, che alla fine si trovò costretto a chiedere aiuto allo stesso popolo dei Micenei, trasferitosi da millenni nelle viscere della terra. Nell’episodio 91 della serie i contendenti si affrontarono in un grande scontro finale dove Hell e Blocken trovarono la morte (Ashura era caduto in battaglia qualche tempo prima). I terrestri non ebbero però il tempo di gioire della vittoria: nel successivo episodio il Duca Gorgon, che non aveva preso parte alla lotta, ordinò, per conto del Grande Generale Nero di Micene un attacco in massa da parte della grande armata di mostri guerrieri di Micene (tali avvenimenti sono anche narrati, in forma leggermente differente, in un breve film, Mazinga Z contro il Generale Nero, usato come collegamento alternativo fra le serie di Mazinga Z e  HYPERLINK “http://it.wikipedia.org/wiki/Grande_Mazinga” o “Grande Mazinga” Grande Mazinga). Questa volta Mazinga Z subì gravissimi danni e a salvarlo dalla fine intervenne il nuovo robot  HYPERLINK “http://it.wikipedia.org/wiki/Grande_Mazinga” o “Grande Mazinga” Grande Mazinga, che era stato costruito in segreto da  HYPERLINK “http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Kenzo_Kabuto&action=edit&redlink=1” o “Kenzo Kabuto (non ancora scritto)” Kenzo Kabuto, figlio di Yuzo.

L’ESTATE STA FINENDO
Nel 1983, i Righeira ancora giovanissimi, fanno uscire il loro primo singolo, Vamos a la playa. E’ un successo di proporzioni galattiche che sarà bissato l’anno successivo con No tengo dinero. Nel 1985 con L’estate sta finendo vincono il Festivalbar e il Disco per l’estate.

SECONDA PUNTATAultima modifica: 2008-01-30T22:35:00+00:00da ottantanostalgi
Reposta per primo quest’articolo