DICIASETTESIMA PUNTATA

GIOCHI SENZA FRONTIERE

Era il 1965: lo statista francese Charles De Gaulle auspicava l’unità economica Europea ma s’impegnava anche per creare il primo gioco internazionale che unisse le nazioni coinvolte nei suoi progetti, incrementando l’amicizia fra i paesi della neonata istituzione. La formula nasce dall’esperienza italiana di Campanile sera che venne a sua volta copiata in Francia da Guy Lux con il titolo di “Intervilles”, per l’allora statale TF1: delle cittadine si confrontavano giocando, in piazza. A quel punto il passo fu breve: aderirono al progetto Germania, Belgio e l’Italia e nacque “Jeux sans frontieres”.

GOD SIGMA
Nell’anno 2050 la civiltà terrestre è minacciata dalla crisi energetica causata dall’alto grado di sovrappopolazione. Il dottor Kazami sviluppa a Trinity City, un’enorme base sotterranea situata nel mezzo dell’oceano, l’energia Trinity, una fonte di energia pulita ed inesauribile e costruisce tre robot sperimentali (Tuono, Nettuno e Terremoto) in grado di congiungersi per formare God Sigma, un robot estremamente potente.L’Impero di Helda desideroso di impadronirsi dell’energia Trinity invia il proprio esercito al comando del Generale Terral per invadere la terra. La lotta tra gli Heldiani ed i loro robot Cosmosauri e God Sigma si protrae a lungo, ma quando è ormai giunta in fase di stallo giunge un’astronave dallo spazio profondo che distrugge l’avamposto dell’Impero Helda e ne assume il controllo. Sono gli Heldiani del 24° secolo tornati indietro nel tempo per impedire che il proprio esercito del passato venga sconfitto. Giulian riesce ad inventare un potente cannone laser, alimentato dall’energia di Trinity e con questo riescono a distruggere l’astronave degli Heldiani, permettendo a God Sigma di sopraffare l’esercito nemico e riportare la pace sulla terra.

LICIA DOLCE LICIA
Dopo il successo della prima serie del telefilm ispirato a Kiss me Licia nel 1987 arriva Licia dolce Licia . In questa seconda serie del telefilm finalmente viene coronato l’amore dei due innamorati:  Licia e Mirko. Alcune curiosità: il piccolo Andrea porta sempre con sé un gioco elettronico a forma di stella. Tale gioco esisteva davvero, si chiamava “Love Star” ed era prodotto dalla Casio. Fu importato anche in Italia. Durante una puntata della serie televisiva, Licia, Marrabbio, Mirko e i Bee Hive partono per una tournée negli Stati Uniti e precisamente a New York. In realtà l’intera puntata è stata girata nelle strade della cittadina balneare di Jesolo Lido, in provincia di Venezia.

YATTAMAN
Il Trio Drombo, il cui simbolo è un teschio, viene contattato dal Dottor Dokrobei, che si presenta loro solo sotto forma di voce. Il loro compito, da quel momento, sarà trovare i 4 frammenti della Dokrostone, riuniti i quali si potrà ottenere un favoloso tesoro. Il Trio Drombo inizia così ad organizzare l’ennesima truffa per poter racimolare i soldi necessari alla realizzazione del robot da combattimento che li porterà nel luogo dove “dovrebbe” esserci un frammento della pietra. Ma i tre non hanno fatto i conti con gli Yattaman, che scoprono i loro piani e li inseguono con i loro mezzi robot a forma di animali. Giunti nel luogo prescelto, le due formazioni si scontrano, prima fisicamente e poi per mezzo dei rispettivi robot. Alla fine il bene trionfa. Il trio Drombo si riavvia mesto verso casa a bordo di un tandem.
Questo canovaccio si ripete per tutte le puntate della serie, sino all’ultima, dove uno stupito Trio Drombo riesce a mettere insieme la Dokrostone e ne scopre l’insospettabile legame col Dottor Dokrobei.

CI SARA’
Tante sono le partecipazione della coppia Albano e Romina al festival di Sanremo negli anni ottanta. Nel 1981 è la volta di Sharazan mentre l’anno successivo sono a Sanremo con Felicità, che si classifica al secondo posto. Vincono il Festival nel 1984 con Ci sarà .

DICIASETTESIMA PUNTATAultima modifica: 2008-02-07T08:15:00+00:00da ottantanostalgi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento