SECONDA PUNTATA

SUPERFLASH
Superflash è stato il primo quiz televisivo serale condotto su Canale 5 da Mike Bongiorno.Il programma è stato messo in onda dal 23 dicembre 1982 al 13 giugno 1985; andava in onda ogni giovedì in prima serata.Gli autori del programma furono lo stesso Bongiorno e Ludovico Peregrini.Versione aggiornata del precedente Flash, andato in onda su Rai Uno, il gioco aveva regole molto semplici: tre concorrenti si affrontavano in fasi preliminari:il gioco della copertina, Il gioco dell’inchiesta, Il gioco del giornalone che portavano poi ad una fase finale, detta “raddoppio”. Nella sigla iniziale dopo i titoli di testa si possono sentire spezzoni di personaggi noti: Giovanni Paolo II, Nilde Jotti, Luciano Pavarotti, Sandro Pertini, Nando Martellini. Curiosità: nel periodo ’83 / ’85 Superflash ed Help venivano registrati nello stesso studio, il numero 5 di Cologno Monzese. Dal 1985 divenne lo studio di “Pentathlon”, e nel 1987 del gioco Parole d’oro, prototipo de La ruota della fortuna.

I PUFFI
Continua anche in questa edizione l’approfondimento sui puffi, personaggi blu abitanti di Pufflandia. Ormai dei puffi sappiamo praticamente tutto, ma ci piace ricordare le tante sigle italiane che ci hanno accompagnato da bambini. Questa sera dopo la mitica canzone dei puffi vi vogliamo mostrare I puffi sanno, con un testo dedicato al rispetto per la natura.

RANSIE LA STREGA
(Tokimeki tunaito)
Ransie è un’adolescente come tante altre, che in realtà fa parte di una famiglia un tantino strana. Infatti il padre (Boris) è un vampiro e la madre una donna lupo (Schila), che pur di coronare il loro sogno d’amore hanno abbandonato il Regno Supremo, per abitare sulla terra. La famiglia Lupescu è costretta a mantenere il segreto sulla propria identità, poiché qualunque essere umano che ne venisse a conoscenza dovrebbe morire secondo le dure leggi di Satana. Per questo i Lupescu vivono una vita appartata, almeno fino a che la giovane Ransie inizia le scuole superiori. Qui la ragazza conosce il bello e tenebroso Paul. Anche Lisa è innamorata di Paul , perciò sarà in perenne conflitto con la nostra Ransie. Ransie e Paul possono amarsi liberamente solo quando quest’ultimo scopre involontariamente il segreto di Ransie. Quindi la famiglia Lupescu per salvare Paul deve fare ritorno al Regno Supremo, ma Paul decide di seguirla nel macabro mondo. Dopo aver convinto Satana a lasciarli i due ritornano sulla terra con un compito per Paul: ritrovare il primogenito di Satana disperso nella terra e riconoscibile per una stella sotto l’ascella.Dopo alcuni episodi Paul scopre di essere il Principe disperso con la stella. Ransie non verrà mai a scoprire il suo segreto.

LA STORIA INFINITA 1
Siamo in una foresta, dove alcune creature fantastiche si incontrano. I tre iniziano a discutere della loro missione alla Torre d’Avorio: vogliono raggiungere l’Imperatrice per parlarle del Nulla che minaccia le loro terre. Giunti alla mitica torre, dove si sono riunite diverse creature del regno di Fantàsia, il portavoce dell’Imperatrice annuncia che la stessa Infanta è gravemente malata, e che solo un giovane eroe può salvarla, un tale Atreju che è stato appunto convocato. Si presenta un giovane fanciullo che accetta il gravoso incarico. Il Nulla avanza intanto avanza. Dopo mille avventure, Atreju ricongiuntosi con Falkor il cane volante va in cerca della Torre d’Avorio per ammettere davanti all’Imperatrice di aver fallito la missione. Ma la sovrana sembra rivela ad Atreju che egli ha adempiuto al suo compito, perché Bastian,il lettore narratore ha seguito tutte le avventure di Atreju ed è lì con loro. L’Imperatrice chiede a Bastian di ricreare quel mondo scomparso attraverso i suoi desideri di fanciullo, ogni cosa gli sarà permessa.

PEOPLE FROM IBIZA
Fu Claudio Cecchetto a incontrare Sandy Marton nel 1982 in una discoteca di Milano, dove da poco era venuto a stabilirsi. L’anno dopo gli produce il primo singolo, Ok Run, e nel 1984 la bomba che lo lancia nell’empireo dei divi, People From Ibiza, che arriva al numero uno in Italia e contribuisce alla moda della vacanza spagnola.
Dopo qualche altro singolo prodotto da Cecchetto, nel 1988 lascia definitivamente l’Italia per tornarsene in Spagna.
Gli piaceva una musica impegnata, stile Pink Floyd, ma non riusciva a sfondare, poi si è deciso a fare una “canzoncina” (People From Ibiza) e ha avuto molto successo. La popolarità però non gli andava troppo a genio, lo fermavano per strada e non riusciva a starsene un attimo tranquillo, quindi ad un certo punto ha preferito mollare.

SECONDA PUNTATAultima modifica: 2008-06-18T12:06:00+00:00da ottantanostalgi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento