DICIASETTESIMA PUNTATA

SENTIERI

Reva Shayne, Ë forse l’emblema della serie, racchiudendo in sè le classiche caratteristiche dell’eroina da soap. Reva, infatti, da sempre legata a Joshua, ha avuto momenti altalenanti nel rapporto con quest’ultimo, arrivando più volte al matrimonio, ma, altrettante, al divorzio. Per due volte Reva è stata creduta morta; il marito, nel frattempo, non si rassegnò all’idea di aver perso l’amata ed ebbe la brillante idea di farne un clone, a cui in seguito venne dato l’evocativo nome Dolly. Altra caratteristica della soap, è il continuum generazionale che vede la sua massima risorsa nella straordinaria capacità dei personaggi, in particolar modo i bambini, di invecchiare come i gatti. Ultimamente, Reva ha scoperto di avere delle doti di preveggenza. Sono state realizzate più di 15.000 puntate.

KISS ME LICIA
Ai shite night

L’opera racconta la storia Yakko (nella versione italiana Luciana, detta Licia), una ragazzina che lavora al ristorante Mambo gestito dal Marrabbio. Un giorno Licia vede per caso Andrea, un bambino che frequenta l’asilo, scappato di casa col suo gatto Giuliano, e si prende cura di loro. Poco dopo, mentre cammina per strada, si scontra con Mirko il fratello maggiore di Andre, nonchè leader e cantante del gruppo dei Bee Hive, preoccupato per la scomparsa del fratellino. Dopo un primo momento d’attrito, tra i due nasce un’amicizia destinata a tramutarsi in un travolgente amore. Ma le cose non sono così semplici perchè Yakko ha una mezza storia d’amore con il tastierista Satomi; tra i due sorgerà una grande rivalità che comprometterà il successo della band. Tanti i problemi díamore, ma sul finale della serie i Bee Hive, cavalcando ormai l’onda del successo, partono per una tourneè negli Stati Uniti, non prima, però, che Marrabbio abbia obbligato i due innamorati ad annunciare ufficialmente il loro fidanzamento.

DIRTY DANCING

Nell’estate del 1963,  la famiglia Houseman  si reca in vacanza in un villaggio. Nella nuova località di vacanza, la giovane Baby si annoia. Capo e animatore è Johnny Castle, il quale in coppia con la partner Penny lavora come maestro di ballo per le ospiti dell’Hotel. Baby rimane affascinata da quei balli. Frattanto Penny, messa incinta da un cameriere, decide di abortire, ma rischia di così Baby decide di aiutarla grazie al padre medico. Per di più, dato il guaio capitato a Penny, Baby la sostituisce abbastanza bene nel duo di mambo, nel quale la nuova coppia si esibisce in un numero speciale presso un albergo. Successivamente Johnny, che Ë sinceramente innamorato di Baby, viene licenziato per un’accusa ingiusta di furto. L’ultimo giorno di vacanze Johnny ritorna in albergo per rivedere Baby; e con lei si esibirà in uno scatenato mambo collettivo.

IL GIOCO DELLE COPPIE

Il Gioco delle coppie era un programma quotidiano di provenienza americana (l’originale è “The Dating Game”, cioè il gioco dell’appuntamento, in cui due “cacciatori” di ambo i sessi cercavano di assicurarsi un soggiorno premio in una località turistica con le prede “conquistate”. Il meccanismo di gioco è identico all’originale: il concorrente è diviso da un “muro magico” da tre pretendenti del sesso opposto, sulla base delle risposte fornite dai potenziali partner deve scegliere con chi partire. Il gioco a premi iniziò il 23 settembre 1985, dal lunedì al sabato alle 19.00 su Italia1. Fu condotto per cinque anni consecutivi da Marco Predolin, che approda a questa trasmissione dopo aver condotto, su Retequattro, M’ama non m’ama. Nel 1986/87 il programma va in onda alle 18.55 su Rete4 e gli ascolti sono strepitosi per la rete.

REALITY

Certamente ha contribuito allo straordinario successo di pubblico (e al ricordo leggendario dei trenta-quarantenni di oggi) la colonna sonora del film, composta da Vladimir Cosma: il brano principale Reality, cantato da Richard Sanderson e tema portante della storia, è entrato a far parte della memoria indelebile di una generazione. La scena simbolo dell’adolescenza anni ’80, infatti, è quella in cui Mathieu mette le cuffie del walkman a Vic improvvisamente, durante un ballo scatenato, per poter cosÏ danzare dolcemente abbracciato a lei sulle note diffuse del “mangianastri”.

DICIASETTESIMA PUNTATAultima modifica: 2009-02-05T20:40:00+00:00da ottantanostalgi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento