VENTITREESIMA PUNTATA

BIM BUM BAM

Bim Bum Bam andò in onda la prima volta il 4 luglio 1982 alle ore 17, come semplice contenitore di cartoni animati senza conduzione. Uan è stato il pupazzo storico della trasmissione. Conduttore storico lo ricordiamo Paolo Bonolis.

LA SIGNORA IN GIALLO
MURDER SHE WROTE

Jessica Fletcher è una perspicace scrittrice di gialli, che si trova spesso a che fare con misteriosi omicidi, per i quali riesce sempre a scoprire il colpevole. Jessica Fletcher vive in un piccolo borgo, la fittizia Cabot Cove nel Maine, sfondo di parecchi casi anche dopo che la Fletcher si trasferisce a New York. La protagonista è interpretata da Angela Lansbury,la famosissima voce italiana è di Alina Moradei.

LA SPADA DI KING ARTUR
Entaku no Kishi Monogatari Moero Asa

Il cartone aveva come protagonisti tutti i personaggi resi celebri dal Ciclo Bretone tra cui Lancillotto (citato nel testo della sigla come “furbo più di un gatto”), Tristano, Parsifal, Ginevra, il Mago Merlino ecc. La sigla era cantata da Riccardo Zara con il suo gruppo I Cavalieri del Re (che presero il loro nome d’arte proprio perché per questo cartone animato cantarono la loro prima sigla). La melodia era stata composta per un altro cartone animato, Vicky il vichingo, ma fu scartata perché era già stata approvata un’altra sigla televisiva per questo anime; così i Cavalieri del Re riadattarono il testo per la storia di King Arthur. Il gruppo fu in seguito costretto a modificare nuovamente il testo poiché all’inizio della sigla era stato inciso il grido “Evviva il Re!” che per i tempi suonò un po’ troppo “monarchico”.

NAPO ORSO CAPO
(Help! …It’s the Hair Bear Bunch!)

La serie originale si basa su una una banda di tre orsi composti dal piccolo Bubi Bear, dal grosso Square Bear, e dal capo della banda, ovvero l’orso capellone Hair Bear (nella serie italiana Napo/Hair, doppiato con accento napoletano). I tre orsi vivono nella Cave Block 9, una lussuosa caverna tecnologicamente avanzata, e si aggirano nello zoo americano di Wonderland alla continua ricerca di cibo e riescono sempre a  sfuggire ai guardiani. I tre orsi esperti della fuga sono stati ispirati in parte dal film The great escape (La grande fuga) del 1963, dove i prigionieri riuscivano ad evadere da un campo di concentramento tedesco durante la seconda guerra mondiale. Ma la serie è anche testimone di un’era e di un tipo di vita di moda tra i giovani americani del periodo, gli ultimi hippies degli anni 60-70, la psichedelia che nella musica trovava migliore espressione nelle band dell’area di San Francisco.

GENERAL HOSPITAL

Nato sulla scia della popolarissima serie di telefilm Il Dottor Kildare con protagonista Richard Chamberlain, “General Hospital” è ambientato nell’ospedale locale di Port Charles, una ricca cittadina portuale nel nord-est degli Stati Uniti.
In origine non è però stato concepito come soap opera, ma doveva rappresentare l’equivalente per la fascia pomeridiana dell’allora telefilm-hit di prima serata Ben Casey. Infatti non è una coincidenza che il principale attore di GH, John Berardino (il Dr. Steve Hardy), sembra una sbiadita copia di Vince Edwards, il suo interprete.

MALEDETTA PRIMAVERA

Maledetta primavera è un brano musicale scritto da Paolo Cassella e da Gaetano “Totò” Savio, ed interpretato da Loretta Goggi. La canzone partecipò al Festival di Sanremo 1981, classificandosi al secondo posto dietro a Per Elisa di Alice.

 

VENTITREESIMA PUNTATAultima modifica: 2009-02-07T15:27:00+00:00da ottantanostalgi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento