DICIANNOVESIMA PUNTATA

LAMU’
La storia narra le avventure di un gruppo di ragazzi che vivono a Tomobiki, una località immaginaria nel distretto cittadino di Nerima, Tokyo, su una versione un po’ surreale ed a volte ridicola della Terra.La vicenda ruota intorno ad un ragazzo estremamente sfortunato e donnaiolo, Ataru Moroboshi, ed una principessa aliena perennemente in bikini, Lamù. Lamù è innamorata di Ataru dopo aver frainteso una sua frase per una proposta di matrimonio. Le avventure sono organizzate per singoli episodi, ed in alcuni casi un episodio è diviso in puntate. Gli argomenti sono in genere la sfortuna e le avventure sentimentali di Ataru, oppure alieni o strani terrestri incontrati da Ataru o Lamù. Nel passaggio dal manga all’anime alcune storie sono state parzialmente modificate per adattarle alla animazione.Nella serie vi sono anche numerosi riferimenti alla cultura giapponese e statunitense, nonché alle molteplici leggende giapponesi.
INDIETRO TUTTA
Indietro tutta! era una popolare trasmissione televisiva condotta da Renzo Arbore e Nino Frassica in seconda serata su Rai Due, dal 14 dicembre 1987 all’11 marzo 1988. Vengono prodotte 65 trasmissioni. Il programma, sotto l’apparenza di un gioco a premi dove si sfidano concorrenti del nord e del sud Italia, è in realtà di carattere comico, con forti intenti satirici verso la televisione stessa e i suoi contenuti. Arbore infatti, col suo programma, fra gag e personaggi curiosi, canzoni e finti giochi a premi, non fa che stigmatizzare un certo tipo di televisione. Tra gli elementi satirici, oltre alle scenografie e ai costumi volutamente sfarzosi, spiccano le Ragazze Coccodè, che ballano vestite da galline e, assieme alle littorine, antesignane delle più attuali veline, o lo sponsor immaginario della trasmissione, il Cacao Meravigliao. Curiosamente, nonostante fosse stato più volte ripetuto che il prodotto era di fantasia, per lungo tempo nei supermercati e nelle drogherie la gente chiese di acquistare il “Cacao Meravigliao”.Tra le vallette del programma figurava anche una giovanissima Maria Grazia Cucinotta.Il programma diviene in breve tempo un cult, così come il suo illustre predecessore “Quelli della Notte”.
DEVILMAN
Akira Fudo un giorno viene messo al corrente da Ryo Asuka, di una sconcertante notizia: i diavoli, si preparano ad invadere la terra. Lo scetticismo di Akira viene subito fugato dall’aggressione di due demoni che compaiono nella stanza di Ryo; i due ragazzi riescono a sconfiggerli. I due ragazzi attraverso un rito magico cercano di unire i loro corpi con i demoni per potersi trasformare in Devilman, ma l’esperimento riesce soltanto ad Akira che acquisisce i poteri del potentissimo diavolo Amon. Di volta in volta Devilman combatterà contro vari demoni, che sconfiggerà grazie al suo super accessoriato armamentario come le ali, il raggio, il lampo, le lame taglienti e le scosse elettriche e altro ancora. A mitigare un po’ la drammaticità del cartone animato ci pensa Tare, il fratellino di Miky che regalerà delle gustose scene comiche. Nel finale assisteremo alla battaglia fra Devilman e Godman, il potentissimo demone suo vecchio superiore, questo scontro lo porterà a rivelare la sua vera identità a Miki. Devilman riesce a sconfiggere il demone e Miki, decide di seguire Devilman e si ameranno per sempre.

LA STORIA INFINITA 1
Siamo in una foresta, dove alcune creature fantastiche si incontrano. I tre iniziano a discutere della loro missione alla Torre d’Avorio: vogliono raggiungere l’Imperatrice per parlarle del Nulla che minaccia le loro terre. Giunti alla mitica torre, dove si sono riunite diverse creature del regno di Fantàsia, il portavoce dell’Imperatrice annuncia che la stessa Infanta è gravemente malata, e che solo un giovane eroe può salvarla, un tale Atreju che è stato appunto convocato. Si presenta un giovane fanciullo che accetta il gravoso incarico. Il Nulla avanza intanto avanza. Dopo mille avventure, Atreju ricongiuntosi con Falkor il cane volante va in cerca della Torre d’Avorio per ammettere davanti all’Imperatrice di aver fallito la missione. Ma la sovrana sembra rivela ad Atreju che egli ha adempiuto al suo compito, perché Bastian,il lettore narratore ha seguito tutte le avventure di Atreju ed è lì con loro. Bastian non crede ai suoi occhi, e solo quando quest’ultima lo implora chiamandolo per nome, egli si convince di essere l’unico in grado di salvare Fantàsia. L’Imperatrice chiede a Bastian di ricreare quel mondo scomparso attraverso i suoi desideri di fanciullo, ogni cosa gli sarà permessa. Il primo desiderio di Bastian è quello di ritrovare tutte le creature di Fantàsia sane e salve e di cavalcare Falkor.

TARZAN BOY
Baltimora fece la sua prima apparizione musicale a metà anni ottanta. Nel 1985, si afferma con il disco Living in the Background, che contiene la hit Tarzan Boy, un grandissimo successo degli anni ottanta. L’album ebbe un enorme apprezzamento soprattutto negli Stati Uniti, dove rimase nei primi 100 posti delle classifiche per circa 6 mesi. Il brano venne inserito in vari film e spot pubblicitari.

DICIANNOVESIMA PUNTATAultima modifica: 2008-02-07T09:25:00+01:00da ottantanostalgi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento